Cerco la sede più vicina...

In caso di lutto

Roma
06 48 88 68
Scegli la sede Taffo in Italia
Novara Castel San Pietro Terme Torino Bologna Vicenza Venezia Ancona Roma

Per migliorare la tua esperienza, attiva la geolocalizzazione del tuo dispositivo e aggiorna questa pagina cliccando qui. Oppure seleziona manualmente una sede.

Entra nel sito
In caso di lutto

IN CASO DI LUTTO

La cremazione è ormai una pratica molto diffusa e sono sempre di più le persone che esprimono il desiderio di essere cremate piuttosto che essere seppellite in cimitero. La legge prevede specifiche regole che danno un quadro preciso di come comportarsi in caso di cremazione tra autorizzazioni, permessi, conservazione in casa o in cimitero e dispersione.

In generale, quando un defunto viene cremato le opzioni consentite dalla legge sono due: le ceneri possono essere conservate in un’urna cineraria e custodite in cimitero, oppure l’urna può essere conservata in casa di un parente che lo desidera dopo aver fatto apposita richiesta e aver ottenuto l’autorizzazione.

In Italia è anche consentita la dispersione delle ceneri in natura, ma con apposite regole. Sempre nel rispetto delle volontà del defunto, la dispersione delle ceneri può avvenire in appositi luoghi dedicati dei cimiteri, i cosiddetti “giardini del ricordo”, oppure si possono disperdere in aree private all’aperto (con il consenso dei proprietari) o ancora in natura. In quest’ultimo caso sono le amministrazioni comunali che devono consentire la dispersione delle ceneri in natura, in mare, nei laghi o nei fiumi, oppure in montagna.

Le modalità cambiano e sono diverse per ogni singolo comune e quindi prima di prendere questa decisione è opportuno raccogliere tutte le informazioni indispensabili, anche perché la dispersione delle ceneri in natura è una pratica che richiede il rispetto di fondamentali norme igieniche. Infatti la legge prevede che le ceneri disperse in mare siano gettate ad oltre cento metri dalla riva, nei tratti liberi da manufatti e natanti dei fiumi e in mare, ad oltre cento metri dalla riva. Per fare questo è necessario contattare un’agenzia funebre che abbia a disposizione una barca.

Della dispersione delle ceneri si può occupare la persona che il defunto aveva indicato nelle sue volontà testamentarie. Può occuparsene anche la moglie, il marito o un altro familiare, l’esecutore testamentario, o infine il legale rappresentate dell’associazione o della società pro cremazione alla quale il defunto era iscritto. 

Elenco defunti Italia, cos’è e come si consulta

18 Aprile 2018

L’elenco defunti in Italia è l’archivio, cartaceo ed elettronico, all’interno del quale sono conservate le informazioni sui defunti cioè date di nascita e morte insieme alle altre informazioni anagrafiche. Sembrerebbe non esistere un elenco defunti italiano accessibile al pubblico...

Detenzione armi ereditate, come comportarsi

18 Aprile 2018

Può succedere che dopo la morte di un congiunto si venga in possesso, per eredità, di un’arma appartenuta a chi non c’è più. La detenzione delle armi ereditate non è automatica, nel senso che un’arma ereditata non si può...

Certificazioni

Contattaci

Siamo Operativi 24/7

L’Agenzia Funebre Taffo Funeral Services offre un servizio di pronto intervento attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 su tutto il territorio nazionale. Ogni sede è aperta dalle 8.00 alle 19.00 con orario continuato con possibilità di ricevere su appuntamento anche in orari notturni.

 

    “La morte è un’usanza che tutti, prima o poi, dobbiamo rispettare.”

    (JORGE LOUIS BORGES)

    ISCRIVITI ALLA
    NEWSLETTER

    IN CASO DI LUTTO:CHIAMACI 24/7

    Scegli l'agenzia nella tua città

    Scegli altra città Novara Castel San Pietro Terme Torino Bologna Vicenza Venezia Ancona Roma