Cerco la sede più vicina...

In caso di lutto

Roma
06 48 88 68
Scegli la sede Taffo in Italia
Novara Castel San Pietro Terme Torino Bologna Vicenza Venezia Ancona Roma

Per migliorare la tua esperienza, attiva la geolocalizzazione del tuo dispositivo e aggiorna questa pagina cliccando qui. Oppure seleziona manualmente una sede.

Entra nel sito
In caso di lutto

IN CASO DI LUTTO

Quando una persona della famiglia viene a mancare, la legge stabilisce che il suo patrimonio debba essere suddiviso tra i parenti più prossimi in quote già stabilite, questo principio vale sia se il de cuius (cioè il defunto) ha fatto testamento sia se non esiste alcun testamento. Anche se il defunto ha fatto testamento, e ad esempio ha deciso di devolvere parte del suo patrimonio ad estranei, la legge tutela i parenti più prossimi con la legittima cioè una parte del patrimonio che, a prescindere dalle volontà del testatore, deve andare a coniuge e figli.

L’asse ereditario è la totalità dei beni mobili e immobili, liquidità, aziende, società e ogni cosa apparteneva al defunto. Calcolare l’asse ereditario è semplice quando si tratta di pochi beni (ad esempio una casa e una certa quantità di beni mobili) ma può diventare molto complesso nel caso in cui ci sia da stabilire l’effettivo valore di più immobili o di aziende e società. In questi casi le cose si complicano in quanto per stabilire i valori bisogna prendere in considerazione le rendite catastali (per le abitazioni) e il reddito dominicale (per i terreni) e moltiplicarle per dei coefficienti e moltiplicatori in modo da poter determinare il valore minimo da inserire nella dichiarazione di successione. Insomma, un procedimento che è necessario fare insieme ad un esperto del settore anche perché questo calcolo non serve solo a stabilire il valore dei singoli beni ma anche a calcolare le imposte di successione da pagare.

Facciamo solo alcuni esempi, utili per avere un’idea di come si fanno questi calcoli. Il valore della prima casa, ad esempio, si calcola moltiplicando la rendita catastale x 115,50%; il valore di case che non sono la prima si calcola moltiplicando la rendita catastale x 126; il reddito di un terreno si calcola moltiplicando il reddito dominicale x 112,50. La somma dei valori corrispondenti ai singoli beni costituisce l’asse ereditario e quindi il patrimonio da dichiarare al momento della successione e sul quale si pagheranno le varie imposte se dovute.

Sul web è possibile trovare vari servizi di calcolo immediato dell’asse ereditario e altre guide che vi aiuteranno a chiarirvi le idee ma prima di compilare il famoso modello 4 della successione è necessario affidarsi ad una struttura competente in consulenza legale in caso di decesso.

Che succede all’eredità quando si è senza alcun testamento?

4 Dicembre 2018

La legge stabilisce quali sono i criteri da seguire nel caso un soggetto muoia senza aver fatto testamento. In casi come questo si fa riferimento alla definizione di successione legittima. Il defunto non ha stabilito né come né cosa...

Chi sono gli eredi legittimi e cosa gli spetta?

5 Novembre 2018

L’articolo 565 del codice civile stabilisce che sono eredi legittimi il coniuge, i discendenti, gli ascendenti, i collaterali, gli altri parenti e lo Stato in base ad un principio di gradualità per cui ciascun ordine esclude il successivo e...

Certificazioni

Contattaci

Siamo Operativi 24/7

L’Agenzia Funebre Taffo Funeral Services offre un servizio di pronto intervento attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 su tutto il territorio nazionale. Ogni sede è aperta dalle 8.00 alle 19.00 con orario continuato con possibilità di ricevere su appuntamento anche in orari notturni.

 

    “La morte è un’usanza che tutti, prima o poi, dobbiamo rispettare.”

    (JORGE LOUIS BORGES)

    ISCRIVITI ALLA
    NEWSLETTER

    IN CASO DI LUTTO:CHIAMACI 24/7

    Scegli l'agenzia nella tua città

    Scegli altra città Novara Castel San Pietro Terme Torino Bologna Vicenza Venezia Ancona Roma