Cerco la sede più vicina...

In caso di lutto

Roma
06 48 88 68
Scegli la sede Taffo in Italia
Novara Castel San Pietro Terme Torino Bologna Vicenza Venezia Ancona Roma

Per migliorare la tua esperienza, attiva la geolocalizzazione del tuo dispositivo e aggiorna questa pagina cliccando qui. Oppure seleziona manualmente una sede.

Entra nel sito
In caso di lutto

IN CASO DI LUTTO

Il requiem è una liturgia eucaristica secondo della Chiesa cattolica in suffragio dei defunti. Si può celebrare sia in occasione delle esequie funebri, sia in occasione degli anniversari di morte, del 2 novembre in occasione della commemorazione dei defunti o come messa votiva. Lo scopo della messa da requiem è pregare per tutti i defunti che si trovano in Purgatorio e che, grazie all’intercessione dei viventi, possono abbreviare l’espiazione dei loro peccati e raggiungere più velocemente il Paradiso.  Il requiem è anche una composizione musicale che utilizza i testi della liturgia cattolica. Nella messa dei defunti infatti i testi sono sempre uguali e sono molto profondi e drammatici, e forse per questo hanno ispirato compositori come Mozart e Verdi che hanno scritto ognuno la loro Messa da Requiem, opere dalla bellezza immortale.

Testo del Requiem

Il testo del requiem originale (detto anche Missa Defunctorum) è in latino ed è suddiviso nelle seguenti parti: Introito, Kyrie Eleison, Graduale, Tratto, Sequenza, Offertorio, Sanctus et Benedictus, Agnus Dei, Communio. Tradizionalmente li si può sentire recitare in latino, ma anche nella traduzione italiana in rima che è quella che vi proponiamo per facilità di comprensione.

Introito – Requiem Aeternam

L’eterno riposo dona loro, Signore, e splenda ad essi la luce perpetua. A Te si deve lode o Dio in Sion, a te si scioglie il voto in Gerusalemme. A te che ascolti ogni preghiera viene ogni mortale.

Kyrie Eleison

Signore, pietà. Cristo, pietà.

Sequentia

Dies Irae

Ecco il Giorno dell’ira. Ora in favilla, – come attestò Davidde e la Sibilla, – il secol si dissolve all’alta squilla. O futuro tremor dello spavento, – quando Cristo verrà dal firmamento – Chiedendo a tutti stretto rendimento.

Tuba Mirum

Della mirabil tromba corre il suono – sui sepolcri del mondo a mo’ di tuono – e tutti i morti aduna attorno al Trono. Stupiranno la Morte e la Natura – che vedranno risorger ogni creatura – per far risposta alla giudicatura. Aperto il libro ove tutto fu scritto, – il giudice seguendo il suo rescritto – giudicherà del mondo ogni relitto. Assiso Cristo sopra il gran tumulto, – si svelerà tutto quel che fu occulto, – né rimarrà nessun peccato inulto. Che potrò dire, misero ch’io sono? – qual sarà per difesa il mio patrono, – se appena il giusto è certo del perdono?

Rex tremendae

Monarca di tremenda maestà, – che la salvezza doni in carità, – salva anche me, fontana di pietà!

Recordare

Ricordati, Gesù, del tuo soggiorno, – che fui cagione anch’io del tuo ritorno: – non mi perdere in quell’estremo giorno! Per cercarmi e salvarmi fosti lasso, – mi redimesti in Croce e dentro il sasso: – fa che tanto travaglio non sia casso! O giudice di giusta punizione – donami in grazia la tua remissione – anzi il dì che dovrò render ragione. Gemo che mi conosco peccatore: – la colpa empie il mio viso di rossore: – perdona o Cristo il tuo supplicatore! Tu che Maria di Maddala assolvesti – e al ladro il Paradiso promettesti – anche a me la speranza concedesti. E s’anco il mio pregar non fosse digno – non volere o Signor buono e benigno – ch’io bruci al fuoco eterno del Maligno. Tra le pecore tue luogo m’appresta – e dagli infetti capri mi sequestra,– ponendomi vicino alla tua destra.

Confutatis

Confusi resteranno i maledetti – nelle cocenti fiamme avvolti e stretti: – chiama me tra i gloriosi benedetti! Ti supplico, disteso nella polvere, – col mio cuore tristato e quasi cenere – fa che nel fine non mi debba perdere!

Lacrimosa

O giorno lagrimoso di spavento – quando risorgerà dal bruciamento – il reo per sostener giudicamento! Anche a quel che tristo giace – Tu perdona, o Dio verace; – e dona a tutti la tua pace.

Offertorium

O Signore Gesù Cristo, re di gloria, libera le anime di tutti i fedeli defunti dalle pene degli inferi e dalla fossa profonda; liberale dalle fauci del leone, affinché né le inghiotta il Tartaro né cadano nelle tenebre, ma il vessillifero San Michele le conduca alla luce santa che già promettesti ad Abramo e alla
sua discendenza.

Sanctus et Benedictus

Santo, santo, santo, il Signore Dio dell’universo. I cieli e la terra sono pieni della tua gloria. Osanna nell’alto dei cieli. Benedetto colui che viene nel nome del Signore.

Hosanna

Osanna nell’alto dei cieli

Agnus Dei

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, dona loro il riposo eterno.

Communio – Lux Aeterna

La luce eterna splenda ad essi, o Signore, con i tuoi santi in eterno poiché tu sei misericordioso. L’eterno riposo dona loro, o Signore, e splenda ad essi la luce perpetua con i tuoi santi in eterno poiché tu sei misericordioso.

Preghiere per le immaginette dei defunti

6 Ottobre 2021

Le immaginette dei defunti sono delle immagini ricordo che l’agenzia funebre distribuisce a quanti partecipano alle esequie funebri di un defunto. Si tratta di una piccola foto che ritrae il defunto e che sul retro riporta una preghiera. Le...

Certificazioni

Contattaci

Siamo Operativi 24/7

L’Agenzia Funebre Taffo Funeral Services offre un servizio di pronto intervento attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 su tutto il territorio nazionale. Ogni sede è aperta dalle 8.00 alle 19.00 con orario continuato con possibilità di ricevere su appuntamento anche in orari notturni.

 

    “La morte è un’usanza che tutti, prima o poi, dobbiamo rispettare.”

    (JORGE LOUIS BORGES)

    ISCRIVITI ALLA
    NEWSLETTER

    IN CASO DI LUTTO:CHIAMACI 24/7

    Scegli l'agenzia nella tua città

    Scegli altra città Novara Castel San Pietro Terme Torino Bologna Vicenza Venezia Ancona Roma