Cerco la sede più vicina...

In caso di lutto

Roma
06 48 88 68
Scegli la sede Taffo in Italia
Bologna Vicenza Venezia Ancona Roma

Per migliorare la tua esperienza, attiva la geolocalizzazione del tuo dispositivo e aggiorna questa pagina cliccando qui. Oppure seleziona manualmente una sede.

Entra nel sito
In caso di lutto

IN CASO DI LUTTO

Esiste anche un galateo del lutto e del funerale, quindi è bene osservare determinate regole sia se si fa parte della famiglia del defunto, sia se si è un semplice amico o conoscente.

La prima cosa su cui fare attenzione è sicuramente l’abbigliamento. Il nero non è più obbligatorio, ma è comunque doverosa molta sobrietà. Vanno evitati i capi vistosi, i gioielli, gli accessori colorati, le cravatte con fantasie e colorate, i tacchi, le pellicce e gli stivali.
L’importante è scegliere capi dignitosi con tonalità scure, ma almeno i familiari del defunto dovrebbero indossare dei vestiti neri. Gli uomini potrebbero indossare una camicia bianca con un vestito nero e cravatta lunga. Le donne dovrebbero evitare abiti vistosi e gioielli che attirano l’attenzione, così come i tacchi a spillo. Molto importante è indossare le calze, anche d’estate.
Gli occhiali scuri sono tollerati per parenti stretti, che in questo modo possono coprire le lacrime, ma sono totalmente fuori luogo per amici e conoscenti.
 
Dopo la morte di un familiare vi rivolgerete ad un’impresa funebre che si occuperà di quasi tutto. I familiari possono occuparsi di alcuni dettagli come l’organizzazione del rito funebre, per dare un’impronta personale alla funzione.
I fiori per l’allestimento della camera mortuaria e per la chiesa dovrebbero essere di stagione e preferibilmente su tonalità chiare. La camera mortuaria può essere allestita in casa, in ospedale o al cimitero, a seconda di dove è avvenuto il decesso. La veglia può durare fino al momento del funerale ed è importante mantenere un buon ricambio d’aria e non esagerare con la quantità di fiori.

Per gli ospiti del funerale è molto importante la puntualità. Non si arriva tardi ad un funerale e gli amici intimi dovrebbero prendere posto nelle prime file. Durante la funzione religiosa è bene conformarsi ai gesti e al comportamento delle persone che vi circondano, anche se non siete credenti. Allo stesso tempo non si dovrebbero fare presentazioni, commenti, o guardarsi intorno per capire chi sono i partecipanti.
All’arrivo in camera mortuaria o al funerale è possibile firmare il registro delle visite messo a disposizione dalla famiglia del defunto. In accordo con i parenti, gli amici possono fare un discorso breve e spontaneo alla fine della funzione. Gli applausi dovrebbero essere evitati, a meno che il defunto non sia un personaggio dello spettacolo. In questo caso si può applaudire l’ultima uscita di scena.
Il momento in cui la bara viene caricata sul carro funebre è quello più indicato per porgere le condoglianze ai familiari del defunto.

La notizia di un decesso va diffusa il più possibile, anche attraverso la pubblicazione di un necrologio. Vanno indicate le generalità del defunto e i dettagli sul funerale, come giorno, ora e luogo.
Per comunicare la notizia ai parenti e agli amici più stretti, il modo migliore è con una telefonata. Vanno evitati i social network come Facebook. Dopo aver avvisato i più intimi ci si può affidare agli altri per far circolare la notizia.

Porgere le condoglianze non è impresa facile, e anche per questo andrebbero accettate anche da persone non gradite per questione private.
Per fare le condoglianze non andrebbero utilizzate frasi fatte, come ad esempio utilizzare il termine ‘condoglianze’ di persona, che risulta veramente freddo. Invece bisognerebbe essere il più spontanei possibile e magari regalare un sorriso e un abbraccio caloroso.
Il modo di fare le condoglianze varia a seconda del rapporto che si aveva con il defunto. Mandare un telegramma è ancora un valido metodo, ma nel caso di rapporti più stretti è sempre meglio fare una telefonata. Gli SMS sono maleducati per esprimere condoglianze e andrebbero utilizzati solo per far sapere alla famiglia che siete disponibili in caso di bisogno.

Anche la famiglia dovrà ringraziare i partecipanti al funerale e chi ha inviato fiori e telegrammi. 

Come verificare che una persona sia morta?

28 Settembre 2016

Può capitare di non riuscire a rintracciare un lontano parente o un conoscente, magari di una certa età.

Cosa fare in caso di successione per decesso

22 Settembre 2016

Dopo la morte di un familiare è d’obbligo occuparsi del disbrigo di tutte le pratiche di successione e funerarie in genere.

Certificazioni

Contattaci

Siamo Operativi 24/7

L’Agenzia Funebre Taffo Funeral Services offre un servizio di pronto intervento attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 su tutto il territorio nazionale. Ogni sede è aperta dalle 8.00 alle 19.00 con orario continuato con possibilità di ricevere su appuntamento anche in orari notturni.

 

    “La morte è un’usanza che tutti, prima o poi, dobbiamo rispettare.”

    (JORGE LOUIS BORGES)

    ISCRIVITI ALLA
    NEWSLETTER

    IN CASO DI LUTTO:CHIAMACI 24/7

    Scegli l'agenzia nella tua città

    Scegli altra città Bologna Vicenza Venezia Ancona Roma