Cerco la sede più vicina...

In caso di lutto

Scegli la sede Taffo in Italia
Ancona Anzio Aprilia Bologna Brescia Busto Arsizio (VA) Cagliari Cattolica Chivasso (TO) Civitavecchia Fagnano Olona (VA) Gallarate (VA) Genova Ladispoli Latina Legnano (MI) Mantova Nettuno Ostia Pavia Pomezia Reggio Emilia Roma Casilina Roma Centro Roma Corso Trieste Roma Laurentina Roma Portuense Roma Tiburtina Samarate (VA) Torino Venaria Reale (TO) Verona Vicenza

Per migliorare la tua esperienza, attiva la geolocalizzazione del tuo dispositivo e aggiorna questa pagina cliccando qui. Oppure seleziona manualmente una sede.

Entra nel sito
In caso di lutto

IN CASO DI LUTTO

Il momento doloroso della morte di un caro diventa ancora più difficile quando bisogna occuparsi pure della burocrazia, che però in caso di decesso è importante. Al momento della morte di qualcuno infatti è necessario produrre il certificato di morte, un documento di rilevante importanza per poter eseguire le esequie funebri e il seppellimento della salma. Dopo che la morte di una persona viene accertata dal medico viene firmato il certificato di morte. Per quanto riguarda l’accertamento di morte, esistono due casi da prendere in considerazione, che richiedono due procedure leggermente differenti. Se la morte avviene in casa, gli accertamenti saranno eseguiti dal medico curante, che successivamente comunicherà le cause del decesso accertate al Sindaco del Comune di residenza dello scomparso. Se invece la morte avviene in ospedale o casa di cura, o in una casa di riposo, sarà invece il direttore del luogo o un delegato dell’amministrazione a effettuare gli accertamenti del caso.

In entrambe le circostanze, però è necessaria una ulteriore conferma ufficiale riguardo alle origini e ai motivi del decesso che sarà effettuata dal medico necroscopo, entro 36 ore dalla morte e dopo 8 ore dalla stessa. Il medico necroscopo deve anche certificare il tipo di morte, cercando di indagare sulle cause e accertando se si parla di morte sospetta o morte improvvisa. Sarà proprio il medico necroscopo, tramite il certificato di morte, a stabilire l’entità del decesso e chiarire con medici e famiglia le diverse azioni burocratiche da svolgere.

Autocertificazione di morte

In alternativa al tradizionale certificato di morte, ma soltanto in alcuni casi specifici, si può presentare un’autocertificazione di morte cioè un documento che contiene tutte le informazioni di un certificato di morte, come: informazioni generali sulla persona che fa la dichiarazione, rapporto di parentela con il defunto, dettagli sul defunto (tra cui il nome, la data e il luogo del decesso). Sull’autocertificazione non si appone alcun timbro, ma deve essere accompagnata dal documento di identità di chi richiede il certificato. L’autocertificazione si utilizza per tutte quelle pratiche attinenti alla pubblica amministrazione, come per la successione all’Agenzia delle Entrate o per la pensione l’INPS. Non può essere utilizzata tra privati. Il vantaggio di usare l’autocertificazione è che diminuiscono i tempi per l’ottenimento dei certificati.

A chi va consegnato il certificato di morte?

Entro 24 ore dall’avvenuta morte, il certificato di morte deve essere consegnato all’Ufficiale di Stato Civile del territorio nel quale si è verificato il decesso, che una volta ricevuto il documento potrà rilasciare l’autorizzazione al seppellimento, stipulata dallo stesso Ufficiale di Stato Civile, che prevede anche la compilazione di un altro documento molto importante che sarebbe l’atto di morte. Se invece la famiglia ha intenzione di procedere con la cremazione, per poter utilizzare l’inceneritore servono anche altri documenti come il certificato in carta libera del medico necroscopo, che conferma un decesso non dovuto a reati; e il nulla osta dell’Autorità Giudiziaria, per i casi di morti sospette o improvvise.

Comunicazione decesso INPS, come si fa

31 Maggio 2023

Quando si verifica la morte di un proprio caro occorre, prima possibile, fare la denuncia del decesso che poi deve essere consegnata presso l’ufficio di Stato Civile del Comune di appartenenza entro 24 ore dalla morte. Generalmente sono le...

Affido ceneri, cosa vuol dire e cosa comporta

18 Maggio 2023

Ciascuno di noi può decidere se dopo la propria morte desidera essere seppellito oppure cremato, ed è anche possibile decidere già in vita a chi affidare le proprie ceneri. La cremazione è una scelta sempre più diffusa anche in...

Certificazioni

Contattaci

Siamo Operativi 24/7

L’Agenzia Funebre Taffo Funeral Services offre un servizio di pronto intervento attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 su tutto il territorio nazionale. Ogni sede è aperta dalle 8.00 alle 19.00 con orario continuato con possibilità di ricevere su appuntamento anche in orari notturni.

 

    “La morte è un’usanza che tutti, prima o poi, dobbiamo rispettare.”

    (JORGE LOUIS BORGES)

    ISCRIVITI ALLA
    NEWSLETTER

    IN CASO DI LUTTO:CHIAMACI 24/7

    Scegli l'agenzia nella tua città

    Scegli altra città Ancona Anzio Aprilia Bologna Brescia Busto Arsizio (VA) Cagliari Cattolica Chivasso (TO) Civitavecchia Fagnano Olona (VA) Gallarate (VA) Genova Ladispoli Latina Legnano (MI) Mantova Nettuno Ostia Pavia Pomezia Reggio Emilia Roma Casilina Roma Centro Roma Corso Trieste Roma Laurentina Roma Portuense Roma Tiburtina Samarate (VA) Torino Venaria Reale (TO) Verona Vicenza